PRAHA

Pubblicato il 28/06/2012 - 16:56

La notte in albergo e dormire in un letto non ci ha ricaricati come ci aspettavamo. E' anche la prima colazione seduti a un tavolo. Quando ci siamo accorti che la colazione era a buffet... sono cominciati i saccheggi.

Ci aspettavamo ancora le colline tipiche di questo stato, ma la tappa Plzen-Praga è stata davvero dura. Sono tutte colline quindi si sale e si scende. Quando sali fatichi, le salite possono durare chilometri, e quando comincia la discesa non sei felice perché se scendi troppo sai che dopo la salita sarà ancora più lunga. Avremo fatto 60km di salita e 40 di discesa, una strada orizzontale non esiste. Ah, non abbiamo trovato neanche una fontana di acqua potabile. Sei borracce non bastano più, abbiamo dovuto prendere delle bottiglie da tenere nelle borse.

Arriviamo a Praga così stanchi che decidiamo subito di fermarci 2 notti. Siamo andati nella zona campeggi e nel leggere "Autocamp Dana Troja" abbiamo deciso fosse quello giusto. Ceniamo alle 17.30 con mezzo chilo di riso e andiamo a dormire presto. Ha diluviato per tutta la notte.

Dopo una fantastica dormita, ci alziamo pronti per andare a visitare Praga ed è bellissimo scoprire che la macchina foto di Salber è scarica e che ha anche dimenticato a casa il cavo del carica batterie!
Facciamo colazione in centro con 3 panini a testa e birra. Ottima la birra ceca.

Girare per una città così in bicicletta è semplicemente bellissimo oltre che efficace e anche stancante. Infatti siamo tornati alle 16 in campeggio. Domani dobbiamo tornare in Germania e la strada è lunga..

Praga è stupenda.


MMMMMAVàà
Ti piace questa pagina?